Disturbi del sonno

disturbi del sonno

Il sonno è sacro, si diceva nei tempi antichi e forse non c’e niente di più vero. Dopo il riposo notturno il corpo rinasce, si libera delle fatiche del passato ed è pronto ad affrontare il presente. Se però vi sentite già stanchi sin dal mattino è chiaro che soffrite di qualche disturbo del sonno che impedisce al vostro organismo di riposarsi davvero. Questa perdità di armonia fisica e mentale e dovuta principalmente a tre diversi disturbi del sonno: l’insonnia, la roncopatia o russamento e il bruxismo, più comunemente conosciuto come digrignamento dei denti.

Prima di vedere nel dettaglio questi disturbi, è bene soffermarsi un attimo su tutti quei fattori che possono provocarli.


Disturbi del sonno: Cause

insonnia

Eventi negativi come un lavoro insoddisfacente, difficoltà relazionali, generale nervosismo, preoccupazioni e stress giornaliero possono portare la mente e il corpo a stancarsi fino a creare problemi al sonno.  L’avanzare degli anni inoltre riduce la possibilità di resistere agli input nocivi esterni, oltre a ridurre anche la produzione di melatonina, l’ormone del sonno. Infine, anche abitudini di vita scorrette possono intaccare il riposo notturno tanto da configurare veri e propri disturbi che si ripercuotono inevitabilmente sulla salute.

Come fare quindi per curare i disturbi del sonno? C’è un modo per prevenirli? Come mantenere un sonno sano e profondo? Prima di combattere i principali nemici di un sonno intenso e rigenerante, bisogna imparare a conoscerli!

Insonnia

insonnia

Sin dall’antichità, il sonno è paragonato alla “piccola morte”. Per molte persone però, accettare l’abbandono della vita tra l’alternarsi del giorno e della notte, risulta difficoltoso se non impossibile. In questo modo gli insonni impediscono  al corpo di abbandonare le spoglie del giorno precedente e di rigenerarsi. Così facendo si finisce per trascinarsi addosso gli eventi delle giornate trascorse che come un peso trascinano, chi soffre di questo disturbo, in un vortice di preoccupazioni. Non dormendo gli insonni cercano, involontariamente, di prolungare la giornata per avere ancora possibilità di riflettere ed esprimersi su quanto accaduto. Questo accade soprattutto quando le azioni quotidiane vengono svolte all’interno di una ruotine obbligatoria con azioni fatte per vivere ma difficilmente con profondo piacere (lavoro).

L’insonnia impedisce quindi il naturale rigenerarsi del corpo, situazione che a lungo andare potrebbe portare a problemi molto più profondi sulla salute. Esitono diversi tipi di insonnia, esistono modi per riconoscerne i sintomi, non fermatevi qui consultate il nostro articolo per conoscere a fondo il vostro nemico:

Insonnia – Tutto quello che c’è da sapere

Russamento

russare

Spesso sottovalutato, considerato quasi come un difetto implicito di alcune persone, il russamento, o roncopatia, è invece uno dei disturbi del sonno più comuni al mondo. Il tipico rumore provocato dal russare si manifesta per via di uno scorretto passaggio d’aria nei tessuti molli della gola (palato, tonsille, ugola). Nello stato di rilassamento notturno dell’aparato respiratorio, questi tessuti si afflosciano e l’aria che passa tra le parti molli genera il gracchiante rumore del russamento. Anche episodi allergici e congestioni nasali possono influire sulle vie respiratorie e su un corretto passaggio dell’aria nella gola.

Come dicevamo in apertura inoltre, questo disturbo del sonno viene spesso sottovalutato e relegato a un semplice problema dell’avanzamento dell’età, ma le conseguenze sulla salute possono essere anche molto gravi.

La battaglia contro il russamento non finisce qui: volete più informazioni sulal roncopatia? vostra moglie russa? Volete sapere se esitono posizioni migliori per non russare? Consultate il nostro articolo per le risposte a queste domande e a molte altre:

Russare: tutto quello che c’è da sapere

Bruxismo

bruxismo

Quante volte vi è capitato di stringere, digrignare o sfregare i denti? Questo involontario comportamento dell’apparato orale è conosciuto con il termine di Bruxismo e può avvenire sia durante il riposo notturno che nel corso della giornata. Il bruxismo viene generalmente considerato come una parafunzione, perchè non fa parte delle regolari azioni fisiologica della bocca. Si tratta di un’abitudine scorretta che va ad associarsi ad altri comportamenti dannosi per l’apparato masticatorio come mordersi le labbra, morsicare penne o matite, masticare chewing gum e mangiarsi le unghie. Inoltre i denti sono collegati direttamente con la cervicale e un problema di bruxismo potrebbe portare anche a infiammazioni del collo e della schiena.

Il Bruxismo ha diverse conseguenze sulla salute e può andare ad intaccare il benessere di diverse componenti dell’ organismo. Vi svegliate con la mascella dolorante? Soffrite di mal di testa improvvisi? I vostri denti vi sembrano piatti? Scoprite tutto il necessario sullo sfregamento dei denti nel nostro articolo dedicato:

Bruxismo: tutto quello che c’è da sapere

Disturbi del sonno nei bambini

disturbi del sonno

A volte può capitare che anche il sonno dei bambini venga compromesso dai disturbi del sonno analizzati. Nei bambini il sonno notturno è una componente fondamentale perché è durante questa fase che viene secreta la somatotropina, ovvero l’ormone della crescita. Questo ormone, prodotto dall’ipofisi, permette al bambino di sviluppare al meglio le sue caratteristiche fisiche e psichiche e di crescere in maniera sana. Risulta chiaro che evitare disturbi in grado di compromettere il sonno dei bambini sia di vitale importanza per un genitore. Vista l’iniziale carenza di questo romone nei bambini, la melatonina può rivelarsi utile per evitare risvegli notturni ma solo sotto consiglio medico. Prima di passare agli integratori però, è bene tenere a mente qualche consiglio sul rituale del sonno del bambino:

Disturbi del sonno nei bambini: cosa evitare prima di andare a dormire

L’addormentamento deve essere un processo autonomo, per questo è meglio evitare di cullare il bambino o di fargli spazio nel lettone. Inoltre, nelle ore che precedono la cena e il sonno, sono da evitare giochi esaltanti, l’uso di dispositivi tecnologici, toni alti nelle conversazioni e troppa televisione. Vanno infine evitate anche le luci violente, preferendo un’illuminazione leggera e soffusa per accompagnare il sonno.

È utile invece creare un rituale come per esempio accompagnarlo a letto, accendere una lucina e prendere l’orsacchiotto oppure usare frasi come “fai bei sogni”.  Tutti gesti che devono indicargli la fine della serata e quindi l’avvio della fase del riposo. La classica lettura delle fiaba è un segnale perfetto per dire al bambino che è ora di andare a nanna.

Disturbi del sonno nei bambini: il ruolo dei genitori

A volte il “lettone con mamma e papà” può dimostrarsi un rimedio infallibile per l’addormentamento. Accogliere nel letto il bambino però non è una pratica che favorisce un sonno lungo e indisturbato: il dormire è una pratica che l’essere umano svolge autonomamente, senza bisogno di aiuto o contatto con altri corpi, infatti tutti tendono a sottrarsi da contatti diretti con chi si ha accanto. La presenza dei genitori può quindi diventare un ostacolo e un elemento di disturbo per il bambino. Se il piccolo si rifiuta di andare al letto, bisogna assumere una linea dura e priva di tentennamenti e non oltrepassare l’orario prestabilito. A volte sarà dura, ma ricordate che lo state facendo per il suo bene.

Ecco come puoi aiutare i tuoi figli a dormire meglio: 

Disturbi del sonno rimedi

insonnia

Soffrire di questi disturbi è normalissimo, ne soffre quasi la metà della popolazione quindi non dovete sentirvi alieni. Nonostante questo un sonno sereno è il premio più grande per una giornata densa di avvenimenti come quelle che viviamo oggi. Non bisogna permettere ai disturbi del sonno di allontanarci da una notte di meritato riposo, ecco perchè abbiamo realizzato una serie di guide ai migliori prodotti per dormire bene.

I migliori prodotti per dormire bene: 

bite per non russare

Bite per non russare: come scegliere il migliore

Melatonina insonnia

Melatonina insonnia: quale e come scegliere

Continua a sfogliare la nostra collezione di guide e scopri tanti altri rimedi per dormire bene:

Disturbi del sonno rimedi: i migliori prodotti per i migliori sonni

Dormire bene blog
Please create your mobile navigation.